100 POSTI IN EQUILIBRIO TRA CULTURA E CULTURE      

Teatro Due Roma | Teatro stabile d'essai

 


PROGETTO SPECIALE MIBACT 2020

FAUST un travestimento
di/da Sanguineti /Goethe
Laboratorio con restituzione pubblica rivolto alle attrici e agli attori della Scuola di Teatro e Perfezionamento Professionale del Teatro di Roma - Teatro Nazionale
Progetto Speciale Triennale 2018/20
in collaborazione con
TEATRO DI ROMA - Teatro Nazionale
MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Conservatorio SANTA CECILIA
Istituto della Enciclopedia Italiana TRECCANI
Accademia Nazionale di COSTUME e MODA
Liceo artistico Ripetta
 
Nel 2018 abbiamo realizzato il Progetto MARX che, svolto in collaborazione, con Teatro di Roma, Enciclopedia Treccani e Conservatorio Santa Cecilia, è approdato sul palcoscenico del Teatro Argentina (Il Capitale di Karl Marx) come produzione del Teatro Nazionale di Roma in co-produzione con il Conservatorio Santa Cecilia in sinergia con alcune tra le istituzioni artistiche e culturali più importanti del nostro paese.
Ora questa stessa rete interistituzionale, con la innovativa partecipazione del MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo e l'inserimento dell'Accademia Nazionale di Moda e Costume, si impegna per realizzare e sostenere secondo un principio di sussidiarietà un progetto di alta formazione e specializzazione, rivolto alle attrici e agli attori della Scuola di Teatro e Perfezionamento del TDR, che approderà al MAXXI nella sua forma di spettacolo a giugno 2020.
Tale sinergia tra diverse istituzioni rende possibile quella prassi di scena legata agli approfondimenti dei temi, alla sperimentazione dei linguaggi, alla condivisione dei progetti, tipica del consueto lavoro di palcoscenico e dei siti laboratoriali di alcuni decenni fa; mentre ora tali ambizioni migrano verso le aule universitarie e la prassi scenica si mortifica in periodi sempre più brevi.
Quindi, complice il testo di Edoardo Sanguineti: FAUST un travestimento, affrontiamo questa apparente inattualità, condensazione della tradizione alchemica occidentale, intesa soprattutto nella grande prospettiva del dialettico rapporto uomo/natura. Il confronto su FAUST mette in luce non solo la consonanza della concezione alchemica della natura con quella marxiana, ma permette anche di individuare, nell'alienazione economico/politica, la causa dell'attuale catastrofe nei rapporti uomo/natura.
"Se tradurre è sempre tradire, e se riferirsi alla tradizione, nella modernità, è sempre operazione di straniamento, il «travestimento» del Faust proposto da Sanguineti si pone come esempio massimo di creativo "misreading".
Sanguineti si confronta con il testo di Goethe con lo scopo, attuale e per nulla dissimulato, di raggiungere lo straniamento dall´originale, nella consapevolezza del carattere saturo raggiunto dalla citazione nell´epoca della modernità. E quale sito migliore potremmo offrire al risultato di questa indagine contemporanea se non quello di un museo delle arti del XXI secolo come il MAXXI di Roma che apre la totalità dei suoi spazi al teatro e alle reciproche e moderne ambizioni di dialogo con le arti e l'architettura?
Un laboratorio che si svolgerà per sei mesi - gennaio/giugno 2020, all'interno degli spazi del Teatro di Roma (Argentina -Sala Enriquez, India, Villa Torlonia) e del complesso del MAXXI, un cenacolo integrato di analisi strutturale dei testi, propedeutico alle prove della restituzione pubblica interpretata dalle attrici e dagli attori della Scuola di Specializzazione e Perfezionamento del Teatro di Roma. Tali attività, in ascolto di quanto accade loro intorno, saranno quindi co-oggetto/co-soggetto dell'offerta espositiva del MAXXI svolgendosi in relazione critica e strutturale con le mostre in corso nel periodo gennaio/maggio 2020 e offrendo quindi ai laborianti un'opportunità di approfondimento delle proprie competenze e delle proprie sensibilità. Il pubblico del museo potrà seguire il lavoro della compagnia/classe che, durante il laboratorio e le prove dello spettacolo, indagherà le architetture e le consonanze del linguaggio sanguinetiano con le strutture di senso e significato delle esposizioni e con l'architettura stessa della grande opera contemporanea progettata da Zaha Hadid: il MAXXI.
Un nuovo progetto interistituzionale quindi, con il suo portato formativo ancor prima che teatrale, in sinergia e continuità con una rete di istituzioni pubbliche e private che contribuiscono alla sua realizzazione e ad accoglierlo in modo ufficiale e dedicato come opera contemporanea.å
 

 

 

WEB d'essai

Newsletter

Collaborazioni 2000/2019

 

 StreamRisorsa.png MAXXI_LOGOTIPI_FONDAZIONE_POS_03_ROSSO_preview.png
 SzD6IUNnSyVXMWL-8o53a8BocvZC-pgz3dYv-Q5SYVPVvPoL8a18TOWjC9lQ6fSkmcIWn18kBjKdaUq7xTatlC9HuSq5w1-Fz9OTvhdEKbwzNKZx2r6VRh1Sf9XRxBowkq78EwIiACwt2D5e1Wo.jpg
 maxresdefault.jpg  teatro-quartieri-dellarte-800x381.jpg  eu-405x442.jpg
 logo sapienza
AGF-l79YEDNlLbHOYQGTMG7iy8-EgUPSnkObnuYt7gs900-mo-c-c0xffffffff-rj-k-no.jpg
treccani-982x540.jpg
 img.jpg ue flag  biblioteche. di roma

Login

Teatro Due Roma utilizza i cookie anche di terze parti per il funzionamento del sito e per raccogliere dati anonimi sulla navigazione.

Accettando o scorrendo la pagina, acconsenti all'uso dei cookie.